Un progetto per l’innovazione, per la Regione e per i Romani

Il mio progetto per il supporto all’innovazione nel turismo è un progetto che punta a tre obiettivi:
• Mettere gli operatori del settore in condizione di lavorare meglio, creando ricchezza e sviluppo.
• Attirare a Roma un turismo di sempre maggiore qualità.
• Migliorare Roma per tutti i romani.
Gestire questo fenomeno in modo innovativo e moderno richiede dei punti programmatici e delle azioni specifiche. Questi sono quelli per i quali mi impegnerò in qualità di Consigliere regionale:
1. SEMPLIFICAZIONE
2. INNOVAZIONE E DIGITALIZZAZIONE
3. SOSTEGNO AL TURISMO
4. FORMAZIONE
5. COLLABORAZIONE

SEMPLIFICAZIONE:

La situazione attuale: Nonostante la semplificazione già attuata per l’apertura online Delle attività extra-alberghiere permane la difficoltà di poter attingere a una fonte
unica per reperire informazioni su tutti gli adempimenti da seguire (Leggi Nazionali, Leggi Regionali, Normativa Comunale, Agenzia delle Entrate).

Le proposte: • Creazione di uno sportello fisico di consulenza dedicata all’extra- alberghiero. • Realizzazione di tutorial su come essere in regola e sulle modalità di
consultazione e compilazione del sistema Radar, Alloggiati WEB e Contributo di Soggiorno. • Attivazione di sportelli informativi presso l’Agenzia delle Entrate
che diano informazioni sui vari adempimenti fiscali in relazione alle
differenti tipologie di struttura ricettiva extra alberghiera.

I vantaggi: Tempi più brevi e procedure più semplici per aprire una struttura
extra alberghiera. Diminuzione del fenomeno dell’abusivismo.
Emersione del sommerso e maggiore gettito fiscale.
Riduzione delle irregolarità.
Garanzia di maggiore sicurezza delle strutture.

Cos’è l’Home Sharing

Home-sharing vuol dire accogliere in casa propria persone che provengono da tutto il mondo e da tutte le culture.

Sono molte le ragioni per cui questo fenomeno è importante e merita attenzione: genera reddito, incentiva il turismo, è sostenibile, è inclusivo, è innovativo, è autentico, è libera impresa.

Infatti,

  • ha consentito alle famiglie di poter disporre di un reddito aggiuntivo, grazie all’affitto di una stanza libera o mettendo a reddito immobili inutilizzati
  • ha dato impulso al turismo e all’attività di tutti gli operatori del settore, essendo aumentata l’offerta di alloggi disponibili
  • rappresenta una forma di turismo sostenibile e a ridotto impatto ambientale perché chi viaggia dormendo in una casa privata, fa sì che si riducano di molto i consumi (vd. ricerca di Airbnb)
  • è un fenomeno inclusivo che ha permesso a persone di tutte le età e di tutte le fasce di avere un ruolo attivo nella società
  • è un fenomeno moderno, nato dall’innovazione e che ha a sua volta generato innovazione
  • è un modo di vivere l’esperienza turistica più autentico e più a stretto contatto il territorio
  • ha favorito l’auto imprenditorialità libera ed indipendente

Mi racconto!

DSC08725

Sono Emanuela Marino e vivo a Roma da 14 anni.

Dopo la Laurea in Giurisprudenza, inizio a lavorare per l’Ordine dei Medici. Mi sono specializzata in Management delle pubbliche amministrazioni e nel No Profit e sono un’esperta di etica professionale, anticorruzione, trasparenza e innovazione digitale. Sono da sempre appassionata di sharing economy, e ultimamente mi occupo anche di blockchain e criptovalute.

Nel 2014 comincia la mia avventura con Airbnb e con l’home sharing. Questa esperienza di cura della comunità e del territorio mi ha portato ad essere nominata Host Educator per l’Open di Airbnb a Los Angeles del 2016. Nel 2017 sono stata invitata a San Francisco da Airbnb per rappresentare l’Italia, e attualmente sono una degli 8 membri dell’Host Advisory Council dell’azienda, che si occupa di rappresentare le esigenze degli host a livello globale assieme al fondatore Brian Chesky.

Grazie ad Airbnb, ho scoperto che la collaborazione a volte è il modo migliore per fare bene non solo a sé stessi, ma anche al proprio territorio e alla propria comunità. È per questo che assieme ad altri ho fondato la più grande community di cittadini della Regione, cittadini che operano nel settore turistico e non solo, e che si battono per il miglioramento del territorio e dei servizi per i turisti e per i romani.

Questa community non esiste soltanto sulla rete, ma anche come un vero e proprio gruppo di quartiere, che scambia informazioni e servizi, che fa riciclo creativo, che sa collaborare per un bene comune più alto. E poi aperitivi, incontri culturali e formativi, iniziative nel sociale: abbiamo collaborato con Retake (che si occupa attivamente del decoro di Roma), con l’Associazione Peter Pan (che aiuta i parenti dei bambini convalescenti al Bambino Gesù) e con la Comunità di Sant’Egidio.

L’esperienza turistica non finisce in casa nostra, ma continua nella città, su un territorio di cui avere cura e rispetto.

È per questo che ho accettato di candidarmi al Consiglio Regionale della Regione Lazio. Sentiamoci per scambiare idee e soluzioni. Per continuare a cambiare il Lazio, insieme.

Emanuela

Host. Cosa vuol dire?

1f3a4939-fb6f-446a-8f6a-8cf0ed755d69.jpgHost è una parola inglese che significa “colui che ospita”.

Nel mondo dell’ospitalità dell’home sharing (condivisione degli appartamenti), il termine Host è stato reso “famoso” da Airbnb che è una piattaforma on line che mette in contatto chi offre alloggio con chi lo cerca.

Quando nel 2015 abbiamo creato il gruppo facebook Host di Roma e Lazio, ci siamo chiesti più volte cosa intendevamo per Host e alla fine dopo lunghe discussioni e qualche sondaggio, siamo arrivati alla conclusione che “host è la persona che offre ospitalità ai viaggiatori, trasmette tradizione, cultura e stile di vita locale e si prende cura di loro in modo personalizzato“.

Non importa se i viaggiatori vengono ospitati in una casa, in una barca o in un castello, l’importante è che venga fatto con il cuore, con la fiducia, con l’intenzione di far vivere una esperienza di viaggio più autentica e a contatto con il territorio.

Spesso l’Host va a cena con i propri ospiti, li porta in giro a scoprire i piccoli segreti della città, li accoglie facendoli sentire a casa propria.

Questo significa essere Host, ospitare senza barriere, senza pregiudizi ma solo con fiducia!